giovedì 27 giugno 2019

Pino


Pino sta male, ma mica poco, sta male davvero
e quando l’altro giorno ha sentito suonare il campanello s’è alzato di scatto
e con la pressione già bassa del suo è crollato a terra
però prima di arrivare sul pavimento ha pensato bene di andarsi a sfracellare
le ossa dello zigomo sullo stipite della porta.
La Carla disperata ha chiamato il 118 e
l’hanno portato al pronto soccorso qui sotto casa mia
lei c’ha avvisato tutti e quindi anche Max.
Fin qui non ci sarebbe niente di male, io, come gli altri,
abbiamo chiesto se potevamo andare ad aiutarla
e insomma tutte le cose che si dicono in queste occasioni.
Max no, lui s'è fatto portar su dalla Cri e ha preteso di fare la notte 
in fondo è quello che c’è stato di più insieme, erano compagni di banco
e la Carla alla fine ha ceduto.
Appena l’ho saputo ho chiamato Max e gli ho detto che domattina
passavo a prenderlo per portarlo casa sua a Tavullia: “OK”
La mattina dopo me lo trovo davanti alla porta di casa
“Pino l’hanno portato in Ancona non perché sia grave
ma perché nelle condizioni in cui si trova è meglio un ospedale specializzato”
“Come ha passato la notte?”
“Benissimo, ha dormito tutta la notte”
A ora di pranzo chiama la Carla per aggiornarci
“Pino sta meglio ma è stanco perché non ha chiuso occhio tutta la notte”
“Ma Max m’ha detto che ha dormito”
“Macchè, ha dormito lui, dopo cinque minuti che sono andata via io
s’è messo a dormire sulla sedia con la testa appoggiata sul portavivande.
Russava così forte che durante la notte l’infermiera è venuta a svegliarlo più volte,
gli diceva che teneva sveglio tutto il reparto
e lui insisteva a dire che era sveglio e non russava
Finchè gli ha detto che o sta sveglio o se ne va a dormire fuori".
Ma dico io perché deve fare ste cazzate, lo sa che russa,
lo fa anche in barca e fa tremare anche i muri,
gliel'ho detto un sacco di volte di mettersi quell'apparecchio
ma lui se lo porta dietro e poi lo lascia lì.
Non so se russare dipenda dal peso ma lui con 110 chili di stazza lorda
non solo è ingombrante da vicino ma se russa ingombra anche da distante.


8 commenti:

  1. Le persone premurose, di solito, sono di taglia forte tipo XXL, perché loro sanno cosa significa portarsi in giro, senza mai badare agli sguardi di commiserazione e all'espressione del volto con il retro pensiero:"ma quanto magni per essere ridotto così!" E sono adatte ad assistere un malato perché sono calme e pacifiche e tu sai che non ti abbandoneranno mai, soprattutto se in passato si è stati compagni di banco... Che dire?... Purché non si addormentino?!? ;-)
    Comunque:bravo Max!

    RispondiElimina
  2. Risposte
    1. Non sto a vedere se Max sia magro o grosso (a parte che non riesce a governare il suo peso) ma stigmatizzo il fatto che pur sapendo che non riesce a stare sveglio e sapendo anche che russa insiste per fare la notte ad assistere Pino, C'è la moglie, chi meglio di lei può farlo? Perchè hai da rompere i coglioni alla gente sapendo che non sei all'altezza del compito che vuoi fare? Ecco, solo questo, il fatto che sia grosso c'entra poco, a parte che mangia in continuazione e mi svaligia costantemente la cambusa.

      Elimina
  3. Ciao, ho letto il tuo commento da me, credo che tu ti riferisca ad Antonella del blog "Il tempo ritrovato" ma non so più niente di lei, anch'io mi sono chiesta perchè ha smesso di scrivere ma non lo so proprio. Buona giornata.

    RispondiElimina
  4. letti alcuni pezzi tuoi, hai un modo simpatico ed efficace di raccontare episodi (veri o inventati poco cambia)
    massimolegnani
    (orearovescio.wp.com)

    RispondiElimina
  5. Ho cercato di entrare ma da te è tutto chiuso, grazie della visita. Ciao.

    RispondiElimina