martedì 25 aprile 2017

25 Aprile 2017

Alla fine della guerra sono stati contati 80mila partigiani anche se ci sono cifre ufficiali che arrivano a oltre 300mila (che sono ampiamente inattendibili).
I partigiani morti in combattimenti o fucilati sono circa 15mila.
Di fronte a questi numeri mi chiedo quanta forza abbiano avuto per la nostra liberazione
eppure ogni anno li ricordiamo e ci attacchiamo a questi pochi uomini,
che proprio perchè pochi ancor più coraggiosi,
probabilmente perchè dopo di loro non c'è stato più nessuno
che abbia dedicato la propria vita senza interesse alcuno a questo disastrato Paese.
A loro, oltre all'aiuto dato per la liberazione,
va riconosciuto l'aver tenuto vivo in noi quel sentimento di amor patrio
che troppo spesso ormai sento scemare
e mi convinco che la lotta partigiana sebbene abbia spostato il suo campo d'azione
sarà ancora lunga e difficile.

5 commenti:

  1. Se è vero, come diceva Gaber, che libertà è partecipazione, allora ce la siamo persi per strada, non so bene quando, né tanto meno perché abbiamo fatto di noi degli indifferenti alla vita e ai nostri simili

    RispondiElimina
  2. I miei bambini, per dire della mia quotidianità di maestra, non potrebbero mai cogliere il senso di scelte così estreme...
    Sarebbe davvero bello ascoltare qualche testimonianza (siamo agli sgoccioli...).

    RispondiElimina
  3. Dopo un così lungo silenzio non mi aspèettavo visite
    invece eccovi qui, non so se vi conoscete,
    ma sarei contento faceste amicizia perchè in modi diversi
    siete riuscite a polarizzare l'attenzione sui vistri blog.
    Giusto amanda, credo che non siamo stati capaci di fare manutenzione
    alle libertà che abbiamo
    come se per averle non avessimo faticato
    ne' noi ne' che è venuto prima di noi.

    Gioia, non so se sbaglio ma almeno alle prime classi elementari
    risparmierei discorsi sulla dedizione della vita per la libertà
    vedo che stai già insegnando l'onestà e il senso di giustizia
    per far capire cos'è la morte aspetterei.

    RispondiElimina
  4. Hai ragione, dopo di loro non c'è stato più nessuno che abbia lottato così fortemente e generosamente per difendere libertà ed ideali.Ancora oggi ci sono giovani meravigliosi, ma ce ne sono anche tanti altri che hanno un grande vuoto dentro e un totale disinteresse per i veri valori della vita. Non ci resta che sperare!

    RispondiElimina
  5. Kate... ci sei anche te?!!
    avevo paura di avervi 'persi tutti invece piano piano state tornando,
    grazie della visita e della condivisione.

    RispondiElimina

Ho una gran fiducia in tutti quanti ma sono stato costretto ad aggiungere un test di verifica. Abbiate pazienza.